Il pastore che amava i libri

È la storia di Ial, un piccolo alpinista in erba (e fieno) nato a Dosoledo, che ha imparato ad amare le montagne leggendo libri di avventura e guide alpinistiche stando all’ombra di un abete nei giorni felici della pastorizia. Il piccolo viene stregato dalla catena del Popèra vista da Bigaràn. In seguito raggiunge quelle cime con avventurose fughe da casa, narrate nel libro in modo scanzonato e senza pretese “eroiche”.

Articolo pubblicato il: 05 agosto 2014

Calendario eventi

ottobre 2018
lmmgvsd
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
293031    
       
« settembre   novembre »

Articoli recenti:

Mostra fotografica inedita sulla “Grande Guerra in Comelico”

DAL 01/07 AL 06/09 2015 

Presso la Sala Consigliare del Comune di Comelico Superiore

Mostra organizzata dal Gruppo Alpini di Comelico Superiore

pubblicato il: 26 giugno 2015

Centenario Grande Guerra 1915-2015 - Programma celebrazioni

Guardate in alto. Cosa vedete? Cosa provate nel momento in cui i vostri occhi sfiorano la maestosità delle montagne?
Libertà?

pubblicato il: 25 giugno 2015

La valanga di Selvapiana

Il racconto prende spunto da una valanga di enormi proporzioni che travolse un gruppo di 46 portatori della Milizia...

pubblicato il: 05 agosto 2014

La ragazza del mulo

Sulle Creste di Confine fra il Comelico e l’Impero austro-ungarico ci sono stati oltre 4000 morti: 2000 in poche...

pubblicato il: 05 agosto 2014

Liriche

Una collezione di pensieri in rima scritti da Cesare De Martin Topranin nella sua lingua natale, il Ladino ovviamente, tradotte e raccolte in un libro di 56 pagine.

pubblicato il: 25 luglio 2014

elenco completo